Ana səhifə

Lista artisti


Yüklə 78.14 Kb.
tarix18.07.2016
ölçüsü78.14 Kb.

Lista artisti




Plasticiens Volants (Francia)

A partire dai due fondatori del 1976, i Palsticien Volants sono diventati oggi un gruppo coeso ed affiatato di una trentina di elementi con sede a Graulhet nella regione dei Midi-Pirenei in Francia. Spinti dalla voglia di condividere emozioni con un grande numero di persone e attratti dagli spazi pubblici, hanno come scopo quello di accattivare, attirare l’attenzione e condurre il pubblico attraverso le città guidati dalla domanda: Come fare affinché tutti possano vedere la stessa cosa nello stesso momento? Come risposta la compagnia ha dato vita e corpo ad attori particolari: i gonfiabili, marionette giganti volanti o no. Degli attori-manipolatori danno vita a questi personaggi, diventando tutt’uno col personaggio che sorvola loro e il pubblico, oppure si prolungano in una di queste forme gonfiabili fantastiche, giocando sempre col pubblico, danzando, correndo, scomparendo…per raccontare una storia.


www.plasticiensvolants.com


Fondazione TRG (Italia)

La Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani, già Teatro dell’Angolo è uno dei più importanti tra i 18 Teatri Stabili d’Innovazione per ragazzi e giovani riconosciuto dal Ministero per i Beni e le Attività culturali – Dipartimento dello Spettacolo.

Nato alla fine degli anni Sessanta dall’incontro di attori-improvvisatori con una realtà sociale in continua trasformazione, la Fondazione TRG, in 30 anni di attività, ha avuto modo di far apprezzare i propri spettacoli non solo in Italia e vari paesi europei, ma anche in Australia, Canada, Russia, Israele, Messico, U.S.A. Ogni anno effettua oltre 250 rappresentazioni di cui almeno 50 all’estero e organizza 150 rappresentazioni di compagnie ospiti.

A Torino gestisce il Teatro Araldo.


www.fondazionetrg.it


Cie du Chat Pitre et Cie de la Conque (Francia)

Creata nel 2002 da Frank Jublot con lo scopo di orientare il proprio lavoro artistico verso il teatro visuale e musicale, la Compagnie du Chat Pitre è un’associazione che ingloba il circo, le arti di strada, il teatro, la musica e le marionette.

La Compagnie de La Conque è un’associazione nata nel 1995 al fine di sviluppare la pratica, la promozione e la distribuzione del teatro d’oggetti e della musica. Due artisti, una musicista e un marionettista, hanno partecipato alla creazione della compagnia: Fanny Grange e Denis Garénaux. Si caratterizza per una scelta accurata dei temi degli spettacoli, un grande rigore nelle scelte plastiche del teatro d’oggetti, una composizione musicale in continua evoluzione.

La collaborazione tra le due compagnie nasce nel corso di uno stage di formazione dal titolo “Rappresentare attraverso gli oggetti” organizzato dalla F.O.L. (Federazione Opere Laiche) e animata da Nicolas Goussef (Compagnia Ph. Genty e Theatre de La Licorne).

Lo spettacolo è portato in scena da Denis Garénaux, scenografo e attore-interprete, da Frank Jublot, regista e attore-interprete, e Jacques Trupin, autore, compositore e interprete delle musiche.
www.chat-pitre.com

Trygve Seim e Frode Haltli (Norvegia)

Trygve Seim è nato a Oslo nel 1971 e rappresenta un nome nuovo nel prestigioso panorama del jazz scandinavo e norvegese. Sebbene abbia iniziato a suonare già all'età di 14 anni, solo a seguito di esperienze significative nate dall’incontro con il pianista Christian Wallumrød, l'orchestra "Oslo 13", il percussionista finlandese Edward Vesala, Seim approda nel 2000 a formare una propria orchestra in cui figurano alcuni dei più bei nomi del nuovo jazz nordico, dal trombettista Arve Henriksen a Hild Sofie Tafjord specialista del corno francese, dal sassofonista Nils Jansen al batterista Paal Nilssen-Love. Nel 2001 con “Different rivers” approda alle grandi scene internazionali. A questo primo cd fa seguito “Sangam”, confluenza di jazz, musica contemporanea e diverse tradizioni di musica world folk. Trygve Seim ha riportato in auge il suono robusto e sensuale dei sassofonisti del periodo classico, aggiornandolo con la tecnica dei microtoni. La sua musica persegue la ricerca di un suono il più possibile "reale" affidato cioè ad una strumentazione rigorosamente acustica.


Frode Haltli, nato nel 1975, ha studiato la fisarmonica alla Norwegian State Academy of Music e alla Royal Danish Conservatory of Music, terminando gli studi nel 2000.

Il suo album di debutto “Looking on Darkness” è stato insignito del premio “Spellemannprise” (il Grammy norvegese) come miglior album di musica contemporanea e del premio francese “Prix Gus Viseur”.

Attualmente vive ad Oslo anche se è spesso in torunée, esibendosi come solista in concerti e in festival in Europa, Russia, America ed Asia.

Allegra Agliardi (Italia)

Allegra Agliardi è nata a Milano nel 1978 dove tuttora vive e lavora. Dopo essersi diplomata in Illustrazione all'Istituto Europeo di Design nel 2001, dal 2002 pubblica per importanti case editrici e collabora con varie riviste e quotidiani oltre a tenere laboratori di disegno sia per adulti che per ragazzi, soprattutto all’estero. Ha esposto in varie prestigiose collettive come alla mostra della Fiera del libro di Bologna, nella rassegna "Illustrissimi" di Riccione, alle mostre dei lavori selezionati dai concorsi dell'associazione culturale Teatrio (Chioggia), al Festival della Filosofia a Carpi. Nel 2005 dalla collaborazione con I. Faccioli, D. Longaretti e N. Bottarelli nasce lo studio creativo “Due mani non bastano” con il quale continua ancora oggi a condividere progetti tra cui quello nato nel 2006 che si occupa di ristudiare la veste grafica della rivista "L'altreconomia" e di sviluppare la campagna pubblicitaria per la fiera "fa' la cosa giusta!".


www.helloallegra.it


TMG – Théâtre des marionettes du Genève (Svizzera)

Il Theatre des Marionnettes di Ginevra (TMG) è stato creato nel 1929 da Marcelle Moynier, allievo di Emile Jacques-Dalcroze e dal 1984 ha trovato sede a Ginevra nel cuore del quartiere Plainpalais in uno dei rari teatri fissi d’Europa interamente consacrato alle marionette.

Questa fondazione ha sviluppato per quasi mezzo secolo l’arte della marionetta a fili per bambini ed adulti e rappresenta un centro di creazione che raggruppa artisti, attori e musici. Con più di 200 rappresentazioni ogni anno il teatro alterna le creazioni del TMG con gli spettacoli di compagnie ospitate. Da luglio 2002, Guy Jutard ha ripreso la direzione artistica del TMG, modulando ed allargando la programmazione (diverse tecniche di manipolazione, programmazione per adulti etc.) mettendo in rapporto il teatro con la città di Ginevra, ed auspicando di raggiungere un pubblico sempre più ampio ed eterogeneo.
www.marionnettes.ch


Flop Lefebvre (Francia)

Nato nel 1966, vive a Brain sur Longuenée. Ha frequentato dal 1981 al 1988 la scuola d’arte di Alençon e quella di Angers. Nel 1984 ha fondato con alcuni compagni il gruppo ZUR che lavora sulla commistione di diversi generi attraverso l’incontro di cinema, suono, musica, creando delle installazioni spettacolari per interni o per esterni. Parallelamente al suo impegno all’interno del gruppo ZUR, Flop prosegue le proprie sperimentazioni in un lavoro di “brico-luminologia” sia collaborando con svariati gruppi e famiglie (tra cui l’illustre famiglia Burattini, O.P.U.S., Grüppe 38, Skappa…) sia lavorando in solitaria.

Da due anni presenta un’installazione intitolata “Heureuses lueurs” che sarà a Mantova durante Segni d’infanzia; ultimamente sta inoltre sviluppando e sperimentando una serie di laboratori sulla luce, le ombre e le immagini in movimento.
http://flop.lefebvre.free.fr


Cie Melì Malo (Francia)

La compagnia ha visto la luce nel 2001 grazie all’iniziativa di Laurent Drouet, musicista e operatore musicale laureato al DUMI (Diplome de Musicien Intervenant), di Pascale Dumoulin, attrice e regista della compagnia Trémail per una decina d’anni, e dell’attrice Brigitte Le Gall sostituita nel maggio 2006 da Céline Le Jéloux. La prima produzione è “POM” del 2002 replicato un centinaio di volte nei dipartimenti bretoni. Del 2005 è “Sable” che ha superato le 400 rappresentazioni, mentre il terzo spettacolo della compagnia è “HOP LA! Ça tourne” che è stato selezionato da “Bretagne en scène” nel 2005 e nel 2007. Tutti gli spettacoli sono sostenuti dal Conséil général du Finistère, dal Conseil Régional de Bretagne, e da Très Tot Thèatre, teatro per l’infanzia e per ragazzi del Finistère.


www.melimalo.fr

Jan Wanggaard (Norvegia)

Nato a Oslo nel 1958, città nella quale ancora saltuariamente vive, Jan seguì nei primi vent’ anni della sua vita la passione per il windsurf che lo portò a diventarne campione del mondo nonché creatore di tavole e vele.

Al vertice della sua carriera Jan abbandonò lo sport per andare in Inghilterra a studiare Industrial Design per 4 anni. Da quel momento in poi Jan si è diretto verso uno stile di vita personale ed originale, ritirandosi a vivere, in maniera quasi permanente, nella selvaggia natura delle isole artiche di Lofoten nel nord della Norvegia. Negli ultimi anni il lavoro di Jan è diventato in qualche modo più avvicinabile al pubblico e lo scorso inverno ha tenuto la sua prima grande esposizione interna presentando un vasto numero di sculture giganti scolpite a mano nel sapone, a Milano (Ligh and shadow, con Tamanohada, alla Zona Tortona e alla Triennale di Milano).

Ha esposto poi una selezione limitata di sculture al Mudam - Museum of Modern Art in Lussemburgo nell’ottobre 2007.


www.wanggaard.com

Zaü (Francia)

Zaü, il cui vero nome è André Langevin, è nato a Rennes il 25 aprile 1943. Ha frequentato corsi di arte grafica a l'Ecole Estienne di Parigi. Entrato molto presto nel settore dell’editoria per ragazzi, abbandona progressivamente l’editoria, ma continua a collaborare con la stampa per ragazzi. Più tardi collabora con l’agenzia Ted Bates per la quale crea numerose pubblicità, ma contemporaneamente inizia a lavorare autonomamente come illustratore e grafico.

Pubblica presso numerosi editori, Nathan, Syros, Epigones, Casterman, Lo Païs. Lo ritroviamo nei cataloghi dell’edizione Rue du Monde, dove esprime al meglio le sue caratteristiche artistiche.

Molto attento alla diversità, al rispetto dell’altro, Zau trae ispirazione soprattutto dai suoi numerosi viaggi in varie parti del mondo.



Valentino Dragano (Italia)


Attore, regista, compositore, comincia la sua attività in campo artistico nel 1992 dopo l’incontro con Moni Ovadia e con la musica Kletzmer. Come regista crea lo spettacolo “Pinocchio” (2002), spettacolo di teatro di figura a tecniche miste, grazie al quale la compagnia Teatrinviaggio viene menzionata come “migliore compagnia emergente” al premio E.T.I Stregagatto del 2004. Contemporaneamente si dedica al teatro di strada studiando trampoleria con Mario Barzaghi, tecnica vocale con Ambra D’Amico, drammaturgia con Fernand Garnier. Diplomato nel 2007 al corso di organetto diatonico col maestro Andrea Capezzuoli al conservatorio di Milano, studia musica folk da ballo delle varie tradizioni europee.

www.kosmocomicoteatro.it
Kamante Teatro (Spagna)

Kamante Teatro è un’associazione nata nel 1990 che ha sede a Pola de Siero nelle Asturie (Spagna) e fin dalle origini ha affiancato la produzione di spettacoli allo sviluppo di un modello pedagogico specifico in relazione alla pratica teatrale. Costruendo negli anni un linguaggio teatrale specificamente basato sulla poetica della semplicità, nata dal confronto tra l’attore e gli oggetti, la precisione e la spontaneità, Kamante Teatro ha dato luogo a spettacoli che si sviluppano formalmente sotto il sigillo dell’innovazione.

Oltre a vantare numerose presenze in festival nazionali ed internazionali, ha ricevuto, tra gli altri, il Premio Asturie delle Arti Sceniche al Migliore Spettacolo per l’Infanzia (2001 – 2003 – 2006) e il Premio FETEN al Miglior Spettacolo e Migliore Interprete Femminile per lo spettacolo « Arriva il lupo! » (2007).

www.kamanteteatro.com

Rosenberg Emanuel e Piera Gianotti (Germania/Italia)

Emaneul Rosenberg si è diplomato alla Scuola Teatro Dimitri nel 2004.

Lavora per Sosta Palmizi, associazione toscana di teatro danza, nella compagnia Klupper.

Ha portato in scena con Piera Gianotti (teatro Bagaj) “Tredicino”, spettacolo concepito per le scuole ma che ha riscosso successo anche presso il pubblico adulto.

Attualmente Emanuel e Piera sono in tournée con lo spettacolo “30° 60° 90°”.

Teatro all’improvviso (Italia)

Teatro all’improvviso è una compagnia professionale di teatro per ragazzi, riconosciuta dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali dal 1980.

Fondata da Dario Moretti, che ne è il direttore artistico, realizza spettacoli utilizzando varie tecniche e linguaggi, impostando la propria poetica teatrale sul rapporto tra immagine e narrazione. Teatro all’improvviso porta i propri spettacoli in tournèe in Italia e all’estero, dove ha preso parte negli ultimi anni a tutti i principali festival internazionali di teatro per l’infanzia.
www.teatroallimprovviso.it

Théâtre de Romette (Francia)

Creato nel 2000 da Johanny Bert proveniente da una formazione come attore alla Comédie de Saitn-Etienne e come marionettista presso Alain Recoing del Théâtre aux Mains Nues, il Théâtre de Romette persegue una ricerca incentrata particolarmente sulle marionette e il teatro di oggetti, che include più recentemente le maschere.

L’indagine che sottende gli spettacoli riguarda il linguaggio, il corpo e la relazione tra l’attore e quegli oggetti che ne costituiscono in qualche modo un prolungamento. Johanny Bert si circonda man mano di una equipe di attori, scenografi, musicisti e tecnici nonché altri artisti come scrittori, coreografi e creatori di oggetti.

La compagnia ha sede a Coubon, nella regione dell’Alta Loira in Francia.


www.theatrederomette.com

Masha Dimitri (Svizzera)

Nasce nel 1964 in Svizzera. Inizia la sua attività artistica all'età di 15 anni frequentando la scuola di circo a Budapest, dove si specializza nell'arte di equilibrista su filo molle. Due anni dopo inizia la Scuola Teatro Dimitri e continua, parallelamente, l'allenamento sul filo.

Seguono ingaggi in tutto il mondo, tra gli altri: Cirque du Soleil, Big Apple Circus/New York, Circo Knie.

Dal 1988 al 1990 fa parte della Compagnia Teatro Dimitri. Dal 1993 si occupa di diverse assistenze alla regia e coreografie per teatro e circo. Nel 1997 Masha si esibisce nel suo primo spettacolo da sola Sala di prova; del 2001 è la produzione, Upside Down, insieme a Kai Leclerc. Nel 2002 porta in scena il suo secondo spettacolo in assolo, Fil Rouge. Nel 2006 si occupa della regia per la Compagnia Teatro Dimitri in Tacomitac. Dello stesso anno è la creazione dello spettacolo burlesco-artistico con la sua famiglia (Papà Dimitri, fratello David, sorella Nina, partner Kai Leclerc). Da allora Masha Dimitri è in tournée con La Famiglia Dimitri in tutto il mondo.


www.dimitri-leclerc.ch

Cie Anamorphose (Francia)

La compagnia ha sede a Reillanne, nella regione della Provenza-Alpi, Costa Azzurra. Gli Anamorphose spaziano nelle loro ricerche e sperimentazioni dalla strada alla scena. Performances, installazioni, eventi brevi o spettacoli. Legano il loro lavoro di ricerca creativa e plastica a un percorso teatrale mescolando in prospettiva le arti della marionetta alle altre arti, vicine o complementari.

Rimescolamento di materie e di materiali per un teatro rinnovabile.

Ombre, carta, corpi e costumi-oggetto, manichini…per uno o due attori.

Spazi, movimenti, poesia per aprire e lasciare spaziare l’immaginario.

Gli Anamorphose sono composti dalla creatrice ed autrice Carole Tricard, dal marionettista e regista Philippe Payraud, entrambi fomatisi alla Scuola Nazionale Superiore di Arti Applicate,dall’attrice –manipolatrice Albine Sueur, e dal musicista Alexandre Ferran formatosi al Theatre du Soleil (Ariane Mnouckine).



www.felixdiffusion.com

Groupe démons et merveilles (Francia)

Compagnia professionista specializzata nel teatro di immagini, visuale e non parlato, di cui lo strumento privilegiato è la maschera, il Gruppo Demons et Merveilles riunisce dal 1991 attorno a Xavier Jollivet, fondatore, regista e attore, e ad Hélène Taudière, regista e attrice, una decina di persone: attori, tecnici e amministrativi. E più saltuariamente, in occasione delle creazioni richiama a sé un’équipe di creatori e professionisti provenienti da orizzonti diversi: musicisti, decoratori, costumisti, tecnici delle luci, scenografi…

Installata ad Angers, la compagnia ha presentato i suoi spettacoli in Germania, Belgio, Spagna, Francia, Guadalupa, Hong Kong, Irlanda, Israele, Lussemburgo, Paesi Bassi, Portogallo, Svizzera, Taiwan…

La compagnia beneficia del sostegno della DRAC dei Pays de Loire/ Ministero della Cultura, della Regione Pays de Loire, del Dipartimento Marne-et-Loire, del Comune di Angers e di Saumur, così come di quello di molti teatri, festival e centri culturali.



www.theatre-masque.org

Pori Centre for Children’s Culture (Finlandia)

Il Pori Centre for Children’s Culture funziona come un’organizzazione ad ombrello per gli attori territoriali presenti nella regione di Pori, dai centri culturali, alle istituzioni educative, alle accademie ed università, ed altre organizzazioni ancora, integrando, sviluppando e dirigendo le loro attività e la cooperazione nel campo della cultura per l’infanzia.

Il concetto di cultura dei bambini è un vasto concetto che copre diverse aree.

Il lavoro svolto al centro ha come scopo quello di sviluppare e costruire l’identità dei bambini e dei ragazzi. Le aree operative chiave del centro sono: creare e sviluppare la cooperazione del network; sviluppare metodi di lavoro basati sulla cultura e l’arte così come sulla pedagogia dell’arte; promuovere la ricerca sulla cultura dell’infanzia e facilitare la diffusione dei risultati; e promuovere la cultura dell’infanzia in generale.


Il Centre for Children’s Culture è attivo dal 2003.

Direttrice artistica delle attività del centro di Pori è Päivi Setālā, ideatrice insieme a Eija Mettouaara del laboratorio artistico sul colore per i piccolissimi che sarà a Segni d’infanzia.


www.sakulaku.fi


Cie du Petit Monde (Francia)

La compagnia Petit Monde, Creata e diretta da Marc Brazey dal 1986, ha sede vicino a Chino, ad Avoine (Dipartimento dell’Indre e della Loira, Francia) dal 1996. Essa ha come scopo la creazione e la rappresentazione, tanto in Francia quanto all’estero, di spettacoli di teatro di marionette e si occupa allo stesso modo dell’organizzazione di atelier scolastici e parascolastici (teatro e teatro di marionette) rivolti alle diverse fasce d’età, dall’infanzia all’adolescenza, oltre che ad adulti e portatori d’handicap.


www.ptimonde.fr

L’Yonne en scène (Francia)

Due sono le peculiarità che caratterizzano questa compagnia che ha sede nella regione della Borgogna, in Francia. La prima è quella di concepire creazioni che possano avvicinare il più possibile il pubblico potenziale con dispositivi tecnici perfettamente adattabili allo spirito itinerante e alle sale non deputate allo spettacolo. La seconda è quella di inglobare il pubblico nella scenografia rendendolo attore nel ruolo di spettatore. Il teatro abbandona così il rapporto frontale palcoscenico–poltrona per assumere una dimensione tridimensionale in cui lo spettatore è fisicamente avvolto dall’immaginario della compagnia: l’azione può svolgersi sopra, a lato, davanti o dietro e tutto il pubblico si situa così al centro dell’azione, nel cuore del loro immaginario, con la sua poesia e tenerezza.



www.lyonne-en-scene.com


Dschungel Wien (Austria)

Nato nel 2004, il Dschungel Wien, casa del teatro per il giovane pubblico, è situato nel MuseumsQuartier di Vienna, uno dei più vasti complessi culturali del mondo e distretto culturale di enorme impatto sulle tendenze future.

Grazie a più di 100 artisti Dschungel Wien offre una vasta programmazione di teatro, danza, teatromusica, opera così come il teatro di marionette per il pubblico giovane. Oltre ad essere un centro di produzione che propone progetti singoli e co-produzioni, debutti di prime e riadattamenti ad opera di gruppi locali, ospita spettacoli di famosi artisti internazionali così come progetti con obiettivi speciali e festival.
www.dschungelwien.at

Giovanna Marini (Italia)

Nata a Roma in una famiglia di musicisti, Giovanna Marini si diploma in chitarra classica al Conservatorio di Santa Cecilia nel 1959 e si perfeziona con Andres Segovia.

All’inizio degli anni Sessanta incontra un gruppo di intellettuali fra cui Pier Paolo Pasolini, Italo Calvino, Roberto Leydi, Gianni Bosio e Diego Carpitella e scopre il canto sociale e la storia orale cantata. Partecipa allora alla storia del “Nuovo Canzoniere Italiano” cantando con i gruppi formati per l’occasione da cantautori politici. Continuando la ricerca musicale e il suo impegno negli spettacoli e iniziative del “Nuovo Canzoniere” come per il “Ci ragiono e canto” di cui Dario Fo cura la regia, cresce il suo gusto del teatro, dell’affabulazione teatrale, dello stare in scena e nel 1965 incomincia a comporre lunghe ballate che raccontano la sua esperienza e che interpreta sola in scena accompagnandosi con la chitarra. Nel 1974 fonda la Scuola Popolare di Testaccio a Roma e dal 1979 affronta la scrittura per strumenti e voci.

Parallelamente al suo sviluppo di compositore, Giovanna Marini ha sempre continuato l’insegnamento dell’etnomusicologia applicata al canto di tradizione orale italiano presso la SPMT e dal 1991 al 2000 anche presso l’Università di Paris VIII – Saint Denis, oltre che in numerosi seminari in Italia e all’estero. La sua intensa attività musicale l’ha portata inoltre a comporre per il cinema, oltre che per il teatro.


www.giovannamarini.it


Fusentast Teater (Norvegia)

La compagnia Fusentast Teater è conosciuta in tutta la Norvegia, dove ha sede nella città di Trondheim, e all’estero, non solo per il trattamento e le riletture irriverenti di classici come “Peer Gynt”, “La bella addormentata nel bosco”, “ Don Chisciotte” etc, ma anche perché nelle sue performances (prosa, marionette o commedia musicale) riflette sui temi sociali e sugli sviluppi politici attuali. L’ idea della compagnia è quella di viaggiare assieme al pubblico alla riscoperta delle storie che ci accompagnano nella vita quotidiana. Per questo pupazzi, musica, recitazione, oggetti e testi sono tutti elementi di uguale importanza all’interno del loro teatro.

Il Fusentast Teater già presente l’anno scorso a Segni d’infanzia, torna con uno spettacolo appositamente creato per la terza edizione del festival scritto e diretto da Elin Hassel-Iversen, disegnato e realizzato da Gunnar Fretheim e Inka Lill, quest’ultima una delle più promettenti artiste norvegesi in serie di fumetti. L’idea e la realizzazione tecnica appartengono a Jaap Den Hertog che, come nel 2007, sarà a Mantova in veste di burattinaio a replicare lo spettacolo.

Jaap, burattinaio, creatore di marionette e attore, si occupa anche di laboratori, letture su una varietà di argomenti dal paradiso alla terra, ed ha scritto il testo per la sinfonia “Tor’s Hammer” di Bertil Palmer Johansens, suonandola nel 2003 con la Trondheim Symphony Orchestra.


http://home.c2i.net/comvlee/fusentast/index.html
Cie Carré Blanc (Francia)

Dal 1986, la compagnia Carré Blanc, diretta dalla coreografa Michèle Dhallu attorno alla quale si raggruppano una quindicina di artisti creatori ed attori, cerca di allargare il pubblico sempre troppo specifico della danza contemporanea attraverso le proprie creazioni, la varietà nel diffondere gli spettacoli e il suo impegno pedagogico.

Sedici creazioni originali punteggiano il percorso della compagnia, con la scelta di privilegiare la costruzione drammaturgia nella scrittura della coreografia che si situa al confine tra la danza e il teatro, di lasciare affiancare realismo, onirismo e poesia coniugando la danza, la musica, il testo, il teatro d’oggetti, il circo…

Dal 2006, la compagnia è accolta e sostenuta da Circuits – Scena convenzionata d’Auch e da Dyonisos Cahors, scena convenzionata.



www.carreblanccie.com

Kvelb Theatre (Repubblica Ceca)

Kvelb è compagnia professionale indipendente fondata nel 1997. Le loro produzioni sono piene di humor, leggerezza, giocoleria, musica, danza accompagnate da una visualità ed un’espressività molto originale.


Oltre ad esibirsi nei festival e nelle città della Reppublica Ceca, il Theatre Kvelb è stato anche in Francia, Germania, Austria, Slovacchia, Slovenia, Romania, Polonia, Bulgaria, Ucraina, Croazia e Montenegro.

Nonostante si vedano rappresentati dal teatro di marionette, i Kvelb lavorano con qualsiasi tipo di elemento del linguaggio teatrale: da marionette e pupazzi, al teatro di strada, al teatro alternativo, includendo elementi di drammaturgia, teatro, musica live e acrobazie.



Ogni creazione e scenografia è curata dall’inizio alla fine da loro stessi. Per essi il teatro è un processo di ricerca e di scoperta, ed è questa loro abilità di muoversi liberamente, e di creare liberamente, che esprimono attraverso le loro produzioni.
www.kvelb.com


Verilənlər bazası müəlliflik hüququ ilə müdafiə olunur ©atelim.com 2016
rəhbərliyinə müraciət