Ana səhifə

Ecco la segreteria di Matteo Renzi (Segretario e cultura) Luca Lotti organizzazione


Yüklə 185.92 Kb.
tarix26.06.2016
ölçüsü185.92 Kb.
ECCO LA SEGRETERIA di Matteo Renzi (Segretario e cultura)
Luca Lotti – organizzazione
Stefano Bonaccini – enti locali
Filippo Taddei – economia
Davide Faraone – welfare e scuola
Francesco Nicodemo – comunicazione
Maria Elena Boschi – riforme istituzionali
Marianna Madia – lavoro
Federica Mogherini – europa e affari internazionali
Debora Serracchiani – infrastrutture
Chiara Braga – ambiente
Alessia Morani – giustizia
Pina Picierno – moralità e sud
Lorenzo Guerini – portavoce

Luca Lotti


Segreteria Nazionale - Organizzazione

Deputato - Commissione Difesa


E' nato a Empoli il 20 giugno 1982. Si è laureato in Scienze di governo e dell'amministrazione all'Università di Firenze nel 2006. E' consigliere comunale a Montelupo Fiorentino dal 2004. Già capo dello staff del presidente della Provincia è l'attuale capo di gabinetto del Comune di Firenze. Eletto, nel 2013 alla camera dei Deputati, siede in Commissione Difesa.


Stefano Bonaccini


Segreteria Nazionale - Enti Locali

Pd Emilia Romagna - Segretario regionale


Nato nel 1967 a Modena, è consigliere regionale e segretario del Pd Emilia-Romagna. Appassionato di cinema e letteratura, si avvicina alla politica alla fine degli anni '80. Dal 1999 al 2006 è stato assessore al Comune di Modena con delega ai lavori pubblici, al patrimonio ed al centro storico

profilo

biografia


Mi chiamo Stefano Bonaccini e sono nato il 1 gennaio del 1967 a Modena. Sono sposato con Sandra e papà di Maria Vittoria e Virginia. Sono stato eletto segretario del Pd dell’Emilia-Romagna con le elezioni primarie del 25 ottobre 2009. Appassionato di cinema e letteratura, nel tempo libero gioco in una squadra di calcio a cinque. Alla politica mi sono avvicinato alla fine degli anni ‘80, attraverso i movimenti per la pace. Nel 1990 sono stato nominato assessore alle Politiche giovanili, alla cultura, allo sport e al tempo libero nel comune di Campogalliano. Dal 1993 al 1995 ho ricoperto la carica di segretario provinciale della Sinistra giovanile, poi nel ‘95 eletto segretario del Pds della città di Modena. Dal 1999 al 2006 sono stato assessore al Comune di Modena con delega ai lavori pubblici, al patrimonio ed al centro storico. Dal 2005 sono stato coordinatore della scuola di formazione politica PensarEuropeo. Nel 2007 sono stato eletto segretario provinciale del PD modenese. Alle amministrative del 2009, sono stato eletto consigliere comunale a Modena, carica che ho ricoperto fino a giugno 2010, dopo esser stato eletto consigliere regionale dell’Emilia-Romagna. Dall'ottobre del 2009 sono segretario regionale del Partito Democratico.

Taddei Filippo


Segreteria - Economia

Filippo Taddei nato nel 1976  è un macroeconomista che insegna alla School of Advanced International Studies (SAIS) di The Johns Hopkins University.

Si occupa di economia internazionale, mercato dei capitali e della relazione tra il mercato del lavoro e il sistema pensionistico. In precedenza ha insegnato al Collegio Carlo Alberto e alla School of International and Public Affairs di Columbia University.

Ph.D in Economics ottenuto con distinction da Columbia University e la laurea in Economia Politica all’Università di Bologna. Ha ricevuto lo Young Economist Award dalla European Economic Association nel 2006 e la Lamfalussy Fellowship dalla Banca Centrale Europea nel 2012-13.

E’ stato consulente della Banca Mondiale, Citigroup, Commissione Europea FIAT e Right Management – Manpower.

Collabora come commentatore economico per il quotidiano Europa.

Sito Web Personale: https://sites.google.com/site/filippotaddei/



Davide Faraone


Segreteria Nazionale – Welfare e scuola




Luogo nascita

Palermo

Data nascita

19 luglio 1975

Partito

Partito Democratico

Legislatura

XVII

Circoscrizione

XXIV (Sicilia 1)

Incarichi parlamentari

  • Membro della XI Commissione (Lavoro pubblico e privato)

  • Commissione parlamentare antimafia

Pagina istituzionale

Davide Faraone (Palermo19 luglio 1975) è un politico italiano.


Biografia


Faraone ha mosso i primi passi in politica da giovane ed è stato segretario cittadino dei Democratici di Sinistra. Nel 2001 è stato eletto consigliere comunale a Palermo con 1550 voti, venendo riconfermato nel 2007 con più di 3000 preferenze.A Palazzo delle Aquile, si è distinto per le battaglie condotte sulla trasparenza degli atti amministrativi e nelle aziende partecipate, denunciando numerosi scandali che hanno visto coinvolta l’amministrazione attiva e le aziende partecipate

Nell'aprile 2008 viene eletto deputato all'Assemblea Regionale Siciliana nelle file del Partito Democratico, ottenendo 8.036 preferenze nel collegio di Palermo, mantenendo la carica di consigliere comunale.

Dal 2009 ha ricoperto l’incarico di capogruppo del Partito democratico del Comune di Palermo, svolgendo, in questa veste, un ruolo di primo piano nella battaglia condotta in Consiglio comunale contro l’aumento della Tarsu, presentando da solo più di 1500 emendamenti[1][2].

Nel 2012 partecipa alle "primarie" per la designazione del candidato a Sindaco di Palermo del centro-sinistra, vinte da Fabrizio Ferrandelli.

Alle elezioni politiche del 2013 viene eletto deputato alla Camera della XVII Legislatura della Repubblica Italiana nella circoscrizione XXIV Sicilia 1 per il Partito Democratico.

Il 9 dicembre 2013 diviene membro della segreteria nazionale del Partito Democratico, con a capo il nuovo segretario nazionale Matteo Renzi, con il ruolo di responsabile al welfare e alla scuola.



FRANCESCO NICODEMO

SEGRETERIA NAZIONE
Comunicazione



Francesco Nicodemo, nuovo titolare della comunicazione, viene descritto da Europa come un osservatorio nel mondo di Epifani e compagni in quanto in grado di osservare con i propri occhi il sentimento dei militanti attraverso il suo blog Panico Democratico. In passato è stato consigliere comunale di Napoli e dirigente del Partito ed ha sempre avuto, continua Europa, la capacità di cogliere gli umori dei militanti. Nel suo blog si descrive così: «Nato a Napoli, classe ‘78, laureato in lettere classiche. Mi occupo di comunicazione e di innovazione. Le mie passioni sono la politica, la Roma, i Radiohead ed Emanuele, mio figlio».

Maria Elena Boschi

Segreteria nazionale – Responsabile delle riforme



Maria Elena Boschi (Montevarchi24 gennaio 1981) è una politica italiana.

Laureata in Giurisprudenza, vive e lavora a Firenze dove svolge la professione di avvocato.

Membro del CdA di Publiacqua, è membro della direzione del Partito Democratico di Firenze. Ha sostenuto la candidatura di Matteo Renzi[1] alle primarie del centrosinistra del 2012.

Si candida alle elezioni politiche italiane del 2013 alla Camera dei deputati nella circoscrizione Regione Toscana per la lista del Partito Democratico, risultando eletta.

Il 9 dicembre 2013 diviene membro della segreteria nazionale del Partito Democratico, con a capo il nuovo segretario nazionale Matteo Renzi, con il ruolo di responsabile alle riforme.

Marianna Madia

Segreteria Nazionale

Lavoro






on. Maria Anna Madia



Parlamento italiano
Camera dei deputati




Luogo nascita

Roma

Data nascita

5 settembre 1980

Titolo di studio

Dottorato di ricerca in economia del lavoro

Professione

Ricercatrice

Partito

Partito Democratico

Legislatura

XVI LegislaturaXVII Legislatura

Gruppo

Partito Democratico

Coalizione

Partito Democratico

Circoscrizione

Lazio 1

Incarichi parlamentari

  • Componente - Commissione Lavoro pubblico e privato

Marianna Madia, all'anagrafe Maria Anna Madia (Roma5 settembre 1980), è una politica italianaparlamentare alla Camera dei deputati.

Studi e carriera


È figlia del giornalista e attore Stefano Madia.

Ha frequentato il Lycée Chateaubriand di Roma ottenendo la maturità francese con mention bien[1]. Dopo il conseguimento della laurea con lode in scienze politiche, si è specializzata all'Istituto di Studi Avanzati di Lucca, dove ha conseguito il dottorato di ricerca in economia del lavoro. Collabora con l'ufficio studi dell'AREL, l'Agenzia di ricerche e legislazione fondata da Nino Andreatta[2]. Vi coordina la redazione della rivista mensile telematica ELE (Europa Lavoro Economia). Dal giugno 2012 è membro del comitato direttivo dell’Arel.

Dal 2011 componente del comitato di redazione della rivista Italianieuropei.

Partecipa come ospite nel pubblico della trasmissione Economix in onda la notte su Rai 3. Nel 2006 firma anche alcuni servizi di coda per la stessa trasmissione.[3]


Carriera politica


In vista delle elezioni politiche, nel febbraio 2008 è stata scelta dal segretario del PD Walter Veltroni, che le ha proposto di candidarsi nelle liste di quel partito[4].

Presentata come capolista della XV Circoscrizione (Roma e provincia) è stata eletta alla Camera dei deputati, nella quale è proclamata il 22 aprile 2008 e confermata il 18 dicembre dello stesso anno. È membro della Commissione permanente XI Lavoro pubblico e privato.

La giovane età, "l'inesperienza politica" (espressione da lei stessa positivamente riportata al momento della presentazione della candidatura), una passata relazione sentimentale con Giulio Napolitano, figlio di Giorgio Napolitano, hanno offerto materia per sollevare forti polemiche sulla stampa circa l'opportunità della sua candidatura[4]. L'interessata ha successivamente affermato che il lavoro svolto nei mesi seguenti l'elezione ha mostrato il suo vero valore[5].

Un progetto di legge di cui è prima firmataria, sottoscritto da circa 100 deputati di opposizione, è una delle proposte che animano il dibattito interno del Partito Democratico sulla questione del contratto unico e della lotta alla precarietà del lavoro.[7]

È candidata alle primarie del Partito Democratico del 30 dicembre 2012 dove, a sorpresa, raggiunge un buon piazzamento con circa 5000 preferenze, ponendosi in posizione utile per l'elezione alla Camera dei Deputati nella circoscrizione Lazio 1 alle elezioni politiche del 24 e 25 febbraio 2013.[8]

Eletta alla Camera dei deputati nella XVII legislatura. È confermata membro della Commissione lavoro.

Il 9 dicembre 2013 diviene membro della segreteria nazionale del Partito Democratico, con a capo il nuovo segretario nazionale Matteo Renzi, con il ruolo di responsabile per il lavoro.

Pubblicazioni


Ha curato il volume Un welfare anziano. Invecchiamento della popolazione o ringiovanimento della società? pubblicato nel 2007 da Il Mulino. È autrice di numerosi articoli sul Arel, la rivista dedicata a temi economici e alle questioni del lavoro.

Pubblica, nel 2011, il volume Precari. Storie di un'Italia che lavora con la prefazione di Susanna Camusso, una cronaca delle politiche del lavoro nei tre anni del governo Berlusconi.




Federica Mogherini


Segreteria Nazionale

Responsabile per l’Europa








Parlamento italiano
Camera dei deputati




Luogo nascita

Roma

Data nascita

16 giugno 1973

Professione

Dirigente di partito

Partito

Partito Democratico

Legislatura

XVI

Gruppo

Partito Democratico

Circoscrizione

VII (Veneto)

Incarichi parlamentari

Componente IV Commissione

Pagina istituzionale

Federica Mogherini (Roma16 giugno 1973) è una politica italiana, eletta nel Partito Democratico nella XVI Legislatura. Al 2010 ha totalizzato il 64,4% delle presenze in Parlamento.[1]

Nasce a Roma il 16 giugno del 1973. Studia Scienze Politiche all’Università La Sapienza di Roma, dove si laurea con una tesi di filosofia politica sul rapporto tra religione e politica nell’Islam, fatta durante l’Erasmus a Aix-en-Provence, in Francia.



Nel 1996 si iscrive alla Sinistra giovanile. Nel 2001 è entrata nel Consiglio Nazionale dei DS, successivamente nella Direzione Nazionale e nel Comitato Politico. Nel 2003 ha iniziato a lavorare al Dipartimento Esteri dei DS, prima come responsabile del rapporto con i movimenti, poi come coordinatrice del Dipartimento, e da ultimo come responsabile delle Relazioni Internazionali. Ha seguito in particolare i dossier relativi all'Iraq, l'Afghanistan, il processo di pace in Medio Oriente.Ha tenuto le relazioni con il Partito Socialista Europeo, l'Internazionale Socialista, ed i partiti che ne fanno parte. Ha curato in particolare i rapporti con i Democratici americani. È stata nell'esecutivo del Partito Democratico dalla sua nascita fino all'aprile 2008, e poi dal febbraio al novembre 2009. Il 9 dicembre 2013 diviene membro della segreteria nazionale del Partito Democratico, con a capo il nuovo segretario nazionale Matteo Renzi, con il ruolo di responsabile per l'Europa.

Debora Serracchiani


Segreteria Nazionale – Responsabile alle Infrastrutture





Presidente della
Regione Autonoma
Friuli-Venezia Giulia


In carica

Inizio mandato

22 aprile 2013

Predecessore

Renzo Tondo



Dati generali

Partito politico

PD




Titolo di studio

Laurea in Giurisprudenza

Professione

avvocato

Partito

PD

Legislatura

VII

Gruppo

Alleanza progressista dei socialisti e dei democratici al Parlamento europeo[1]

Circoscrizione

Italia nord-orientale

Debora Serracchiani (Roma10 novembre 1970) è un avvocato e politica italiana, presidente della Regione Autonoma Friuli-Venezia Giulia dal 22 aprile 2013, è stata deputata al Parlamento europeo per il Partito Democratico dal 2009 al2013.

Biografia


Vive a Udine ed esercita la professione di avvocato specializzato in diritto del lavoro. È sposata.

Carriera politica


È stata consigliere nella II circoscrizione di Udine e coordinatrice della Commissione circoscrizionale Urbanistica - territorio e lavori pubblici. Nel 2006 viene eletta nel consiglio provinciale di Udine, nella lista dei Democratici di Sinistra(collegio di Udine I). Rieletta in Consiglio provinciale nel 2008 nella lista del PD, ricopre il ruolo di vice capogruppo e vice presidente della Commissione Consiliare Ambiente ed Energia e componente della Commissione Statuto e Regolamenti. Nel dicembre del 2008 è eletta segretario del Partito Democratico di Udine.

La ribalta nazionale


Il 21 marzo 2009 tiene un applauditissimo intervento di 13 minuti all'Assemblea dei Circoli del PD[2], attaccando molte decisioni prese dalla dirigenza del partito e guadagnandosi un'improvvisa notorietà nazionale e internazionale: ne sono esempio gli articoli a lei dedicati pochi giorni dopo da L'Unità[3] e dal quotidiano spagnolo El País[4], e la successiva intervista con Daria Bignardi nel suo talk show su Rai 2[5]. Quasi subito viene definita, per la somiglianza fisica e per il modo in cui è emersa la sua notorietà, "l'Amélie Poulain della politica"[6][7].

Parlamentare europeo


Il 3 aprile 2009 il segretario del Partito Democratico Dario Franceschini annuncia la candidatura della Serracchiani alle elezioni europee del 2009 nella circoscrizione Nord-Est[8]. Serracchiani risulta eletta con 144.558 preferenze complessive, di cui 73.910 preferenze nel solo Friuli-Venezia Giulia (risultando quindi la persona più votata in assoluto della regione)[9]. Dei 73 europarlamentari italiani la Serracchiani risulta 50esima per tasso di presenze, con una frequenza dell'84% di presenze[10]; risulta inoltre al 25esimo posto sui 73 parlamentari italiani per numero di interrogazioni, con 104 attività registrate[11]. Complessivamente, su 736 deputati, Debora Serracchiani è 588esima nella classifica presenze[12] e 288esima nella classifica delle interrogazioni parlamentari[12].

Nel 2009 sostiene Dario Franceschini nella sua corsa alla riconferma come segretario del Partito Democratico, contribuendo a creare la lista per le primarie Semplicemente Democratici, che ha come punti salienti il ricambio e ringiovanimento della classe dirigente del Partito Democratico, la promozione di politiche a sostegno dei giovani e la legalità e trasparenza del partito. Si candida a segretario regionale del PD del Friuli-Venezia Giulia e viene eletta con le primarie del 25 ottobre 2009.

Annuncia le sue dimissioni il 26 aprile 2013[13], in seguito alla sua elezione come Presidente della regione Friuli Venezia Giulia, dimissioni presentate il 6 maggio 2013 [14].

Presidente della regione Friuli Venezia Giulia


Nelle elezioni regionali che si sono tenute il 21 e 22 aprile 2013[15] è stata candidata alla presidenza del Friuli Venezia Giulia con le liste Partito DemocraticoSinistra Ecologia LibertàItalia dei ValoriSlovenska Skupnost e Cittadini per Debora Serracchiani presidente[16].

Il 22 aprile 2013 è stata eletta presidente del Friuli Venezia Giulia con 211.508 voti pari al 39,39% contro i 209.442 voti pari al 39,00% dei consensi al presidente uscente e candidato del centrodestra Renzo Tondo (PdL).


Membro della segreteria nazionale del PD


Il 5 giugno 2013 viene scelta come Responsabile nazionale dei Trasporti e Infrastrutture del Partito Democratico nella nuova Segreteria nazionale del Segretario "reggente" Guglielmo Epifani. Vicina al Sindaco di Firenze Matteo Renzi.

Il 9 dicembre 2013 diviene membro della segreteria nazionale del Partito Democratico, con a capo il nuovo segretario nazionale Matteo Renzi, con il ruolo di Responsabile nazionale dei Trasporti e Infrastrutture.


Collaborazioni editoriali[modifica | modifica sorgente]


Dal 2010 Debora Serracchiani collabora con il quotidiano online Il Post. Tiene inoltre un blog personale sul sito de Il Fatto Quotidiano[17].

CHIARA BRAGA

SEGRETERIA NAZIONALE – RESPONSABILE AMBIENTE


Chiara Braga 

Nata a COMO il 2 settembre 1979

Laurea in pianificazione territoriale, urbanistica ed ambientale presso il Politecnico di Milano; Urbanista

Eletta nella XVI Legislatura alla Camera dei Deputati nella circoscrizione LOMBARDIA 2

Lista di elezione: PARTITO DEMOCRATICO

Dal 5 maggio 2008 iscritta al gruppo parlamentare del PARTITO DEMOCRATICO

Dal 2010 Responsabile nazionale politiche per la difesa del territorio - Dipartimento Ambiente del PD

Dal 2009 ad agosto 2012 Consigliere comunale del Comune di Bregnano (CO) 

Dal 2007 a maggio 2012 Consigliere PD della Provincia di Como

Dal 2004 al 2009 Vicesindaco e Assessore all'Urbanistica del Comune di Bregnano (CO)

Dal dicembre 2002 dipendente istruttore tecnico del Comune di Lomazzo (CO), in aspettativa per esercizio del mandato parlamentare dall'aprile 2008.
Alessia Morani

Segreteria Nazionale

Responsabile Giustizia

Alessia Morani (Sassocorvaro3 gennaio 1976) è una politica e avvocato italiana.

Biografia

Attività professionale


Laureatasi in Giurisprudenza nel 2001 presso l'Università degli Studi Carlo Bo di Urbino, e' iscritta all'ordine degli avvocati di Urbino dal 2006, presso il cui foro svolge la professione legale. Membro di cda di Pesaro Studi, Fano Ateneo e Fondazione Occhialini dal 2009 al 2013, tutti incarichi ricoperti a titolo gratuito.

Attività politica


Impegnata fin da giovanissima nell'associazionismo e nel volontariato, l'attività politica inizia nel 1995 con l'elezione a segretario provinciale della Sinistra giovanile di Pesaro Urbino. Successivamente viene eletta segretario dei Ds della sezione di Macerata Feltria (PU) responsabile di zona del Montefeltro e membro della segreteria provinciale. Nel 2006 entra a far parte del consiglio nazionale dei DS. Dal 2007 e' membro dell'assemblea provinciale e regionale delle Marche del PD. Ha ricoperto dal 2003 al 2009 l'incarico di consigliere ed assessore del Comune di Macerata Feltria (PU).

Dal 2009 al 2013 ha ricoperto l'incarico di assessore della Provincia di Pesaro e Urbino. Ha partecipato alle elezioni primarie per la scelta dei parlamentari del Pd, piazzandosi quarta nella Regione Marche.

Viene eletta deputata della Repubblica alle elezioni di febbraio 2013. E' membro della Commissione giustizia della Camera dei Deputati. Il 9 dicembre 2013 viene scelta da Matteo Renzi, segretario del Partito Democratico, ad occuparsi della materia giustizia all'interno dell'ufficio di segreteria del partito.[1]

PINA PICIERNO

SEGRETERIA NAZIONALE – Responsabilita’ moralita’ e sud


Pina Picierno (Santa Maria Capua Vetere10 maggio 1981) è una politica italiana, del Partito Democratico.



Parlamento italiano
Camera dei deputati




Titolo di studio

Laurea in scienze della comunicazione; Marketing e comunicazione

Professione

Comunicatore d'impresa, Autrice di testi televisivi

Partito

Partito Democratico

Legislatura

XVIXVII

Gruppo

Partito Democratico

Coalizione

PD - IdVItalia. Bene Comune

Circoscrizione

Campania 2

Incarichi parlamentari

VII Commissione (Cultura, Scienza E Istruzione)

Pagina istituzionale

Biografia


Nata a Santa Maria Capua Vetere e residente a Roma, lavora come consulente in comunicazione e collabora con la cattedra di Metodologia e Tecniche della Ricerca Sociale dell'Università di Salerno[1]. Diplomata al Liceo Pedagogico e sociale di Vairano Scalo, si è laureata con 110 e lode in Scienze della Comunicazione all'Università di Salerno con una tesi di laurea sul linguaggio politico di Ciriaco De Mita[2] .

Alle elezioni del 2008 è stata eletta alla Camera dei deputati. Dal 9 maggio 2008 ricopre l'incarico di ministro-ombra per le Politiche Giovanili all'interno del governo ombra del Partito Democratico[1].Vicina ad AreaDem del Vicesegretario Pd Dario Franceschini

Nel febbraio 2013 è stata ricandidata dal Partito Democratico alle elezioni politiche per il rinnovo della Camera dei Deputati nella circoscrizione Campania 2 risultando nuovamente eletta.

Il 5 giugno 2013 viene scelta come Responsabile nazionale della Legalità del Partito Democratico nella nuova Segreteria nazionale del Segretario "reggente" Guglielmo Epifani. Vicino al Sindaco di Firenze Matteo Renzi.

Il 9 dicembre 2013 diviene membro della segreteria nazionale del Partito Democratico, con a capo il nuovo segretario nazionale Matteo Renzi, con il ruolo di Responsabile nazionale della Legalità e Sud

Lorenzo Guerini

Segreteria Nazionale – Portavoce

Lorenzo Guerini (Lodi21 novembre 1966) è un politico italiano, esponente del Partito Democratico.

Attività politica


Dopo essere stato dapprima consigliere comunale e poi assessore ai servizi sociali del comune di Lodi agli inizi degli anni anni novanta, fu eletto per due volte presidente della provincia di Lodi, incarico che ricoprì dal 1995 al 2004. Dal 7 aprile2005 al 31 dicembre 2012 è stato poi sindaco della città di Lodi[1][2][3].

Alle elezioni politiche del 2013 è stato eletto deputato nella circoscrizione Lombardia 3 nelle file del Partito Democratico[4].



Il 9 dicembre 2013 diviene membro della segreteria nazionale del Partito Democratico, con a capo il nuovo segretario nazionale Matteo Renzi, con il ruolo di portavoce.


Verilənlər bazası müəlliflik hüququ ilə müdafiə olunur ©atelim.com 2016
rəhbərliyinə müraciət