Ana səhifə

3. quadri riassuntivi sullo stato degli habitat a livello nazionale e biogeografico


Yüklə 194.68 Kb.
tarix18.07.2016
ölçüsü194.68 Kb.

3. QUADRI RIASSUNTIVI SULLO STATO DEGLI HABITAT A LIVELLO NAZIONALE E BIOGEOGRAFICO

Dati Commenti/Linee guida per riportare I dati

Foreste di Populus e Salix

Livello nazionale

Codice dell’habitat

92A0

Stato Membro

IT

Regioni biogeografiche interessate all’interno dello SM

Alpina (ALP), Continentale (CONT), Mediterranea (MED)

Range

Liguria, Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia-Romagna, Toscana, Umbria, Marche, Lazio, Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia, Sardegna




Livello biogeografico

Regione biogeografica

Mediterranea (MED)

Fonti di dati pubblicate

BD Natura 2000AA. VV., 2005. GIS Natura: il GIS delle conoscenze naturalistiche in Italia. DVD. Politecnico di Milano – Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio, Direzione Protezione della Natura. BLASI C., BOITANI L., LA POSTA S., MANES F., MARCHETTI M. (Eds.), 2005. Stato della Biodiversità in Italia. Palombi Editori, Roma.COMMISSION OF THE EUROPEAN COMMUNITIES, 1991. CORINE-biotopes manual. Habitats of the European Community. A metod to identify and describe consistently sites of major importance for nature conservation. EUR 12587/3. CORBETTA F., ABBATE G., FRATTAROLI A.R., PIRONE G.F. (a cura di), 1998. SOS Verde, vegetazioni e specie da conservare. Edagricole, Bologna.EUROPEAN COMMISSION DG ENVIRONMENT, 2003. Interpretation Manual of European Union habitats. EUR 25. POLDINI L., ORIOLO G., VIDALI M., TOMASELLA M., STOCH F., OREL G., 2006. Manuale degli habitat del Friuli Venezia Giulia. Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, Univ. degli Studi di Trieste – Dip.to di Biologia. PEDROTTI F. e GAFTA D., 1996. Ecologia delle foreste ripariali e paludose dell’Italia. L’uomo e l’ambiente, 23. Camerino, Università degli Studi, 1996. Advising and supervision: SBI (Italian Botanic Society).

http://vnr.unipg.it

http://cdr.eionet.europa.eu


Range

-

Superficie

12074 km²

Data

Dicembre 2006

Qualità dei dati

Moderata

Trend

Stabile (=)

Trend-Periodo

1994-2006

Cause del trend

N/A

Area coperta dall’habitat




Mappa di distribuzione




Area

316 km²

Data

Dicembre 2006

Metodo utilizzato

Remote sensing

Qualità dei dati

Moderata

Trend

Stabile

Trend-Periodo

1994-2006

Cause del trend

N/A

Giustificazione delle soglie % utilizzate per il trend

-

Principali pressioni

140 Grazing
160 General Forestry management
400 Urbanised areas, human habitation
507 Bridge, viaduct
Nel Sic “Murgia S. Lorenzo”

180 - incendi

300 - escavazione sabbia e ghiaia

954 - invasione di specie (Robinia, Ailanto)




Minacce

180 Burning
701 Water pollution
811 Management of aquatic and bank vegetation for drainage purposes



Complementary information

Range favorevole di riferimento

12074 km²

Area favorevole di riferimento

316 km²

Specie tipiche

Populus alba L., Populus nigra L., Salix alba L., Alnus glutinosa (L.) Gaertn. Stima quantitativa combinata a un expert-based assessment

Altre informazioni rilevanti




Conclusions

(assessment of conservation status at end of reporting period)

Range

Favorevole (FV)

Area

Favorevole (FV)

Struttura e funzioni specifiche (incluse le specie tipiche)

Sconosciuto (XX)

Prospettive future

Favorevole (FV)

Valutazione globale dello Stato di Conservazione1

Favorevole (FV)



Dati Commenti/Linee guida per riportare I dati

Praterie e fruticeti alonitrofili (Pegano-Salsoletea)

Livello nazionale

Codice dell’habitat

1430

Stato Membro

IT

Regioni biogeografiche interessate all’interno dello SM

Mediterranea (MED)

Range

Toscana, Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia, Sardegna




Livello biogeografico

Regione biogeografica

Mediterranea (MED)

Fonti di dati pubblicate

Riferimenti Bibliografici online

http://eunis.eea.europa.eu/habitats-factsheet.jsp?idHabitat=10025

http://natura2000.environnement.gouv.fr/habitats/cahiers2.html

http://www.mma.es/portal/secciones/biodiversidad/rednatura2000/documentos_rednatura/habitat_costeros.htm

http://www.icn.pt/psrn2000/caract_habitat.htm#habitats_1

http://vnr.unipg.it



Range

http://bd.eionet.europa.eu/article17/index_html/habitatsummary/details/eu_details_html?habitat=1430®ion=MED


Superficie

3315 km²

Data

Dicembre 2006

Qualità dei dati

Moderata

Trend

Stabile (=)

Trend-Periodo

1994-2006

Cause del trend

N/A

Area coperta dall’habitat

-

Mappa di distribuzione

Non nota

Area

15 km²

Data

Dicembre 2006

Metodo utilizzato

Remote sensing

Qualità dei dati

Moderata

Trend

Stabile

Trend-Periodo

1994-2006

Cause del trend

N/A

Giustificazione delle soglie % utilizzate per il trend

-

Principali pressioni

Nel Sic “Murgia S. Lorenzo”

100 - agricoltura

140 - pascolo

502 - strade




Minacce


Complementary information

Range favorevole di riferimento

315 km²

Area favorevole di riferimento

15 km² 3

Specie tipiche

Nel Sic “Murgia S. Lorenzo”

Atriplex halimus, Artemisia campestris subsp. variabilis, Camphorosma monspeliaca, Moricandia arvensis, Anagyris foetida e Capparis spinosa

Altre informazioni rilevanti

-

Conclusions

(assessment of conservation status at end of reporting period)

Range

Favorevole (FV)

Area

Inadeguato (U1)

Struttura e funzioni specifiche (incluse le specie tipiche)

Sconosciuto (XX)

Prospettive future

Sconosciuto (XX)

Valutazione globale dello Stato di Conservazione2

Inadeguato (U1)



Dati Commenti/Linee guida per riportare I dati

Fiumi mediterranei a flusso permanente con Glaucium flavum

Livello nazionale

Codice dell’habitat

3250

Stato Membro

IT

Regioni biogeografiche interessate all’interno dello SM

Mediterranea (MED), Continentale (CONT)

Range

Piemonte, Liguria, Emilia-Romagna, Toscana, Abruzzo, Molise, Campania, Basilicata, Calabria, Sicilia, Sardegna




Livello biogeografico

Regione biogeografica

Mediterranea (MED)

Fonti di dati pubblicate

BD Natura 2000AA. VV., 2005. GIS Natura: il GIS delle conoscenze naturalistiche in Italia. DVD. Politecnico di Milano – Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio, Direzione Protezione della Natura.BLASI C., BOITANI L., LA POSTA S., MANES F., MARCHETTI M. (Eds.), 2005. Stato della Biodiversità in Italia. Palombi Editori, Roma.COMMISSION OF THE EUROPEAN COMMUNITIES, 1991. CORINE-biotopes manual. Habitats of the European Community. A metod to identify and describe consistently sites of major importance for nature conservation. EUR 12587/3.CORBETTA F., ABBATE G., FRATTAROLI A.R., PIRONE G.F. (a cura di), 1998. SOS Verde, vegetazioni e specie da conservare. Edagricole, Bologna.EUROPEAN COMMISSION DG ENVIRONMENT, 2003. Interpretation Manual of European Union habitats. EUR 25.SINDACO R., MONDINO G.P., SELVAGGI A., EBONE A., DELLA BEFFA G., 2003. Guida al riconoscimento di Ambienti e Specie della Direttiva Habitat in Piemonte. Regione Piemonte.ALESSANDRINI A., TOSETTI T., 2001. Habitat dell’Emilia-Romagna. Manuale per il riconoscimento secondo il metodo europeo «CORINE – biotopes». Regione Emilia-Romagna. Advising and supervision: SBI (Italian Botanic Society).

BIONDI E., BALLELLI S., ALLEGREZZA M., TAFFETANI F., FRANCALANCIA C., 1994. La vegetazione delle "fiumare" del versante ionico lucano calabro. Fitosociologia, 27: 51-66. BRULLO S., SCELSI F., SPAMPINATO G., 1998. Considerazioni sintassonomiche sulla vegetazione perenne pioniera dei substrati incoerenti dell'Italia meridionale e Sicilia. Itinera Geobot. 11: 403-424.



Riferimenti Bibliografici online

http://vnr.unipg.it

http://natura2000.environnement.gouv.fr/habitats/pdf/tome3/3250.pdf

Range




Superficie

700 km²

Data

Dicembre 2006

Qualità dei dati

moderata

Trend

stabile

Trend-Periodo

1994-2006

Cause del trend

sconosciuto

Area coperta dall’habitat




Mappa di distribuzione

http://bd.eionet.europa.eu/article17/index_html/habitatsummary/details/eu_details_html?habitat=3250®ion=MED

Area

2 km²

Data

Dicembre 2006

Metodo utilizzato

Opinione dell’esperto

Qualità dei dati

moderata

Trend

stabile

Trend-Periodo

1994-2006

Cause del trend

sconosciuto

Giustificazione delle soglie % utilizzate per il trend

-

Principali pressioni

850 - modification of hydrographic functioning, general

852 - modifying structures of inland water courses


Nel Sic “Murgia S. Lorenzo” anche i seguenti:

300 - escavazione sabbia e ghiaia

423 - discariche di materiali inerti

440 - stoccaggio di materiali



Minacce

701 - water pollution

Complementary information

Range favorevole di riferimento

700 km²

Area favorevole di riferimento

2 km²

Specie tipiche

Nel Sic “Murgia S. Lorenzo”

Artemisia campestris subsp. variabilis, Helichrysum italicum, Dittrichia viscosa, Scrophularia bicolor, Micromeria graeca, Dorycnium hirsutum

Altre informazioni rilevanti




Conclusions

(assessment of conservation status at end of reporting period)

Range

Favorevole (FV)

Area

Favorevole (FV)

Struttura e funzioni specifiche (incluse le specie tipiche)

Sconosciuto (XX)

Prospettive future

Favorevole (FV)

Valutazione globale dello Stato di Conservazione3

Favorevole (FV)


Dati Commenti/Linee guida per riportare I dati

Percorsi substeppici di graminacee e piante annue dei Thero-Brachypodietea

Livello nazionale

Codice dell’habitat

6220*

Stato Membro

IT

Regioni biogeografiche interessate all’interno dello SM

Mediterranea (MED), Continentale (CONT), Alpina (Alp)


R
ange


Piemonte, Liguria, Emilia-Romagna, Toscana, Umbria, Marche, Lazio, Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia, Sardegna




Livello biogeografico

Regione biogeografica

Mediterranea (MED)

Fonti di dati pubblicate

BD Natura 2000AA. VV., 2005. GIS Natura: il GIS delle conoscenze naturalistiche in Italia. DVD. Politecnico di Milano – Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio, Direzione Protezione della Natura.BLASI C., BOITANI L., LA POSTA S., MANES F., MARCHETTI M. (Eds.), 2005. Stato della Biodiversità in Italia. Palombi Editori, Roma.COMMISSION OF THE EUROPEAN COMMUNITIES, 1991. CORINE-biotopes manual. Habitats of the European Community. A metod to identify and describe consistently sites of major importance for nature conservation. EUR 12587/3.CORBETTA F., ABBATE G., FRATTAROLI A.R., PIRONE G.F. (a cura di), 1998. SOS Verde, vegetazioni e specie da conservare. Edagricole, Bologna.EUROPEAN COMMISSION DG ENVIRONMENT, 2003. Interpretation Manual of European Union habitats. EUR 25.MINELLI A. (a cura di), 2005. I prati aridi. Quaderni Habitat, 12. Ministero dell’Ambiente e della tutela del Territorio, Museo Friulano di Storia Naturale. Advising and supervision: SBI (Italian Botanic Society).

Riferimenti Bibliografici online

http://vnr.unipg.it

http://natura2000.environnement.gouv.fr/habitats/pdf/tome3/3250.pdf

http://www.globalbioclimatics.org/book/addenda/addenda2_03.htm#lygeo-stipetea

Range




Superficie

30409 km²

Data

Dicembre 2006

Qualità dei dati

moderata

Trend

stabile

Trend-Periodo

1994-2006

Cause del trend

sconosciuto

Area coperta dall’habitat




Mappa di distribuzione

http://bd.eionet.europa.eu/article17/index_html/habitatsummary/details/eu_details_html?habitat=6220®ion=MED

Area

2101 km2

Data

Dicembre 2006

Metodo utilizzato

Remote sensing

Qualità dei dati

moderata

Trend

stabile

Trend-Periodo

1994-2006

Cause del trend

sconosciuto

Giustificazione delle soglie % utilizzate per il trend

-

Principali pressioni

141 - abandonment of pastoral systems

950 - biocenotic evolution



Minacce

180 - burning
720 - trampling, overuse

Complementary information

Range favorevole di riferimento

30409 km²

Area favorevole di riferimento

2101 km²

Specie tipiche

Nel Sic “Murgia S. Lorenzo”

Lygeum spartum, Hyparrenia hirta, Bituminaria bituminosa, Dactylis hispanica, Brachypodium distachyum (= Trachynia d.), Hypochaeris achyrophorus, Briza maxima, Trifolium scabrum, T. cherleri, T. angustifolium, T. subterraneum, Linum strictum, Coronilla scorpioides, Lotus ornithopodioides, Poa bulbosa, Aegylops geniculata

Altre informazioni rilevanti

-

Conclusions

(assessment of conservation status at end of reporting period)

Range

Favorevole (FV)

Area

Favorevole (FV)

Struttura e funzioni specifiche

Favorevole (FV)

Prospettive future

Favorevole (FV)

Valutazione globale dello Stato di Conservazione4

Favorevole (FV)



Dati Commenti/Linee guida per riportare I dati

Gallerie e forteti ripari meridionali (Nerio-Tamaricetea e Securinegion tinctoriae)

Livello nazionale

Codice dell’habitat

92D0

Stato Membro

IT

Regioni biogeografiche interessate all’interno dello SM

Mediterranea (MED), Continentale (CONT), Alpina (Alp)


Range

Toscana, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia, Sardegna




Livello biogeografico

Regione biogeografica

Mediterranea (MED)

Fonti di dati pubblicate

BD Natura 2000AA. VV., 2005. GIS Natura: il GIS delle conoscenze naturalistiche in Italia. DVD. Politecnico di Milano – Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio, Direzione Protezione della Natura. BLASI C., BOITANI L., LA POSTA S., MANES F., MARCHETTI M. (Eds.), 2005. Stato della Biodiversità in Italia. Palombi Editori, Roma. COMMISSION OF THE EUROPEAN COMMUNITIES, 1991. CORINE-biotopes manual. Habitats of the European Community. A metod to identify and describe consistently sites of major importance for nature conservation. EUR 12587/3. CORBETTA F., ABBATE G., FRATTAROLI A.R., PIRONE G.F. (a cura di), 1998. SOS Verde, vegetazioni e specie da conservare. Edagricole, Bologna. EUROPEAN COMMISSION DG ENVIRONMENT, 2003. Interpretation Manual of European Union habitats. EUR 25. Advising and supervision: SBI (Italian Botanic Society).
http://cdr.eionet.europa.eu/Converters/convertDocument?file=/it/eu/art17/envrelzrg/habitattype-92D0.xml&conv=rem_23#MED

http://vnr.unipg.it/habitat/cerca.do?formato=stampa&idSegnalazione=74

http://eunis.eea.europa.eu/habitats/10217/general

http://www.mma.es/secciones/biodiversidad/rednatura2000/documentos_rednatura/pdf/92do.pdf

http://natura2000.environnement.gouv.fr/habitats/pdf/tome1/92D0.pdf


Range




Superficie

6029 km²

Data

moderata

Qualità dei dati

stabile

Trend

1994-2006

Trend-Periodo

sconosciuto

Cause del trend




Area coperta dall’habitat




Mappa di distribuzione

-

Area

62 km²

Data

Dicembre 2006

Metodo utilizzato

Remote sensing

Qualità dei dati

moderata

Trend

stabile

Trend-Periodo

1994-2006

Cause del trend

sconosciuto

Giustificazione delle soglie % utilizzate per il trend

-

Principali pressioni

507 - bridge, viaduct
811 - management of aquatic and bank vegetation for drainage purposes
Nel Sic “Murgia S. Lorenzo” anche i seguenti:

300 - escavazione sabbia e ghiaia



423 - discariche di materiali inerti


Minacce

701 - water pollution


Complementary information

Range favorevole di riferimento

6029 km²

Area favorevole di riferimento

62 km²

Specie tipiche

Nel Sic “Murgia S. Lorenzo”: Tamarix gallica, Rubus ulmifolius, Dittrichia viscosa, Spartium junceum, Erianthus ravennae.

Altre informazioni rilevanti




Conclusions

(assessment of conservation status at end of reporting period)

Range

Favorevole (FV)

Area

Favorevole (FV)

Struttura e funzioni specifiche (incluse le specie tipiche)

Sconosciuto (XX)

Prospettive future

Favorevole (FV)

Valutazione globale dello Stato di Conservazione5

Favorevole (FV)


Dati Commenti/Linee guida per riportare I dati

Foreste di Quercus ilex e Quercus rotundifolia

Livello nazionale

Codice dell’habitat

9340

Stato Membro

IT

Regioni biogeografiche interessate all’interno dello SM

Continentale (CONT), Alpina (Alp, App), Mediterranea (MED)


Range

Liguria, Lombardia, Trentino-Alto Adige, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia-Romagna, Toscana, Umbria, Marche, Lazio, Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia, Sardegna




Livello biogeografico


Regione biogeografica

Mediterranea (MED)

Fonti di dati pubblicate

BD Natura 2000AA. VV., 2005. GIS Natura: il GIS delle conoscenze naturalistiche in Italia. DVD. Politecnico di Milano – Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio, Direzione Protezione della Natura.BLASI C., BOITANI L., LA POSTA S., MANES F., MARCHETTI M. (Eds.), 2005. Stato della Biodiversità in Italia. Palombi Editori, Roma.COMMISSION OF THE EUROPEAN COMMUNITIES, 1991. CORINE-biotopes manual. Habitats of the European Community. A metod to identify and describe consistently sites of major importance for nature conservation. EUR 12587/3.CORBETTA F., ABBATE G., FRATTAROLI A.R., PIRONE G.F. (a cura di), 1998. SOS Verde, vegetazioni e specie da conservare. Edagricole, Bologna.EUROPEAN COMMISSION DG ENVIRONMENT, 2003. Interpretation Manual of European Union habitats. EUR 25.AA. VV., (in stampa). Habitat e specie di interesse comunitario nel Lazio. Agenzia Regionale Parchi - Regione Lazio.BARBERO M., LOISEL R., QUÉZEL P., 1992 - Biogeography, ecology and history of Mediterranean Quercus ilex ecosystems. Vegetatio, 99-100: 19-34.BIONDI E., CASAVECCHIA S., GIGANTE D., 2003 - Contribution to the syntaxonomic knowledge of the Quercus ilex L. woods of the Central European Mediterranean basin. Fitosociologia, 40 (1): 129-156. Advising and supervision: SBI (Italian Botanic Society).
Riferimenti Bibliografici online

http://vnr.unipg.it

http://natura2000.environnement.gouv.fr/habitats/HAB9340.html


Range




Superficie

27959 km2

Data

Dicembre 2006

Qualità dei dati

moderata

Trend

stabile

Trend-Periodo

1994-2006

Cause del trend

sconosciuto

Area coperta dall’habitat




Mappa di distribuzione

-

Area

1550 km2

Data

Dicembre 2006

Metodo utilizzato

Remote sensing

Qualità dei dati

moderata

Trend

stabile

Trend-Periodo

1994-2006

Cause del trend

sconosciuto

Giustificazione delle soglie % utilizzate per il trend

-

Principali pressioni

Nel Sic “Murgia S. Lorenzo”:

160 - gestione forestale generale



180 - incendi

Minacce

-

Complementary information

Range favorevole di riferimento

27959 km2

Area favorevole di riferimento

1550 km2

Specie tipiche

Nel Sic “Murgia S. Lorenzo”: Quercus ilex, Fraxinus ornus, Ostrya carpinifolia, Celtis australis, Cercis siliquastrum, Arbutus unedo, Phillyrea latifolia, Rhamnus alaternus, Pistacia lentiscus, P. terebinthus, Viburnum tinus, Erica arborea, Rubia peregrina, Smilax aspera, Lonicera implexa, Cyclamen hederifolium, Festuca exaltata, Limodorum abortivum, Ligustrum vulgare, Cornus sanguinea, Asparagus acutifolius.

Altre informazioni rilevanti

-

Conclusions

(assessment of conservation status at end of reporting period)

Range

Favorevole (FV)

Area

Favorevole (FV)

Struttura e funzioni specifiche

Favorevole (FV)

Prospettive future

Favorevole (FV)

Valutazione globale dello Stato di Conservazione6

Favorevole (FV)




Dati Commenti/Linee guida per riportare I dati

Boschi orientali di quercia bianca


Livello nazionale

Codice dell’habitat

91AA*

Stato Membro

IT

Regioni biogeografiche interessate all’interno dello SM

Mediterranea (MED), Continentale (CONT)

Range

Toscana, Umbria, Marche, Lazio, Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia, Sardegna;




Livello biogeografico

(completare per ogni regione biogeografica)



Regione biogeografica

Mediterranea (MED)

Fonti di dati pubblicate

http://vnr.unipg.it/habitat/cerca.do?formato=stampa&idSegnalazione=35

Range

Liguria, Lombardia, Veneto, Emilia-Romagna, Toscana, Umbria, Marche, Lazio, Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia, Sardegna


Superficie

Non nota

Data

-

Qualità dei dati

-

Trend

Non noto

Trend-Periodo

-

Cause del trend

Sconosciuto

Area coperta dall’habitat

Non nota

Mappa di distribuzione

Assente

Area

Non nota

Data

-

Metodo utilizzato

-

Qualità dei dati

-

Trend

Non noto

Trend-Periodo

-

Cause del trend

Sconosciuto


Giustificazione delle soglie % utilizzate per il trend

-

Principali pressioni

Nel Sic “Murgia S. Lorenzo”

100 - agricoltura

160 - gestione forestale generale

180 - incendi



Minacce

Nel Sic “Murgia S. Lorenzo”

160 - gestione forestale generale




Complementary information

Range favorevole di riferimento

non noto

Area favorevole di riferimento

non nota

Specie tipiche

Nel Sic “Murgia S. Lorenzo”: Quercus pubescens, Fraxinus ornus, Carpinus orientalis, Ostrya carpinifolia, Coronilla emerus, Asparagus acutifolius, Cornus sanguinea, Crataegus monogyna, Epipactis helleborinae, Hedera helix, Rubia peregrina, Smilax aspera, Viola alba.

Altre informazioni rilevanti

-

Conclusions

(assessment of conservation status at end of reporting period)

Range

Sconosciuto (XX)

Area

Sconosciuto (XX)

Struttura e funzioni specifiche (incluse le specie tipiche)

Sconosciuto (XX)

Prospettive future

Sconosciuto (XX)

Valutazione globale dello Stato di Conservazione7

Sconosciuto (XX)



Dati Commenti/Linee guida per riportare I dati

Foreste Pannonico-Balcaniche di cerro e rovere

Livello nazionale

Codice dell’habitat

91M0

Stato Membro

IT

Regioni biogeografiche interessate all’interno dello SM

Mediterranea (MED), CONTINENTALE (CON), ALPINA (ALP)

Range

Liguria, Toscana, Umbria, Lazio, Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia

(da http://vnr.unipg.it/habitat/index.jsp)






Livello biogeografico


Regione biogeografica

Mediterranea (MED)

Fonti di dati pubblicate

Reference list-Mediterranean region ETC/DB September 2009

http://cdr.eionet.europa.eu/Converters/convertDocument?file=/it/eu/art17/envrelzrg/habitattype-9210.xml&conv=rem_23#MED

http://vnr.unipg.it/habitat/index.jsp


Range




Superficie

non nota

Data

non nota

Qualità dei dati

non nota

Trend

non noto

Trend-Periodo

-

Cause del trend

-

Area coperta dall’habitat




Mappa di distribuzione

non nota

Area

non nota

Data

non nota

Metodo utilizzato

-

Qualità dei dati

-

Trend

non nota

Trend-Periodo

-

Cause del trend

-

Giustificazione delle soglie % utilizzate per il trend

non nota

Principali pressioni

Nel Sic “Murgia S. Lorenzo”:

160 - gestione forestale generale



180 - incendi


Minacce




Complementary information

Range favorevole di riferimento

non noto

Area favorevole di riferimento

non nota

Specie tipiche

Nel Sic “Murgia S. Lorenzo”:

Quercus cerris, Q. frainetto, Carpinus orientalis, Fraxinus ornus, Ligustrum vulgare, Euonymus europaeus, Festuca heterophylla, Poa nemoralis, Potentilla micrantha, Melittis melissophyllum, Teucrium siculum, Echinops siculus, Ptilostemon strictus, Malus florentina, Iris lorea, Lathyrus jordanii.


Altre informazioni rilevanti

-

Conclusions

(assessment of conservation status at end of reporting period)

Range

Sconosciuto (XX)

Area

Sconosciuto (XX)

Struttura e funzioni specifiche (incluse le specie tipiche)

Sconosciuto (XX)

Prospettive future

Sconosciuto (XX)

Valutazione globale dello Stato di Conservazione8

Sconosciuto (XX)



1 Nelle categorie non favorevoli può essere usato un simbolo specifico (es. una freccia) per indicare habitat in ripresa

2 Nelle categorie non favorevoli può essere usato un simbolo specifico (es. una freccia) per indicare habitat in ripresa

3 Nelle categorie non favorevoli può essere usato un simbolo specifico (es. una freccia) per indicare habitat in ripresa

4 Nelle categorie non favorevoli può essere usato un simbolo specifico (es. una freccia) per indicare habitat in ripresa

5 Nelle categorie non favorevoli può essere usato un simbolo specifico (es. una freccia) per indicare habitat in ripresa

6 Nelle categorie non favorevoli può essere usato un simbolo specifico (es. una freccia) per indicare habitat in ripresa

7 Nelle categorie non favorevoli può essere usato un simbolo specifico (es. una freccia) per indicare habitat in ripresa

8 Nelle categorie non favorevoli può essere usato un simbolo specifico (es. una freccia) per indicare habitat in ripresa


Verilənlər bazası müəlliflik hüququ ilə müdafiə olunur ©atelim.com 2016
rəhbərliyinə müraciət